Mini eolico da balcone: costo, convenienza e benefici

  • di

Nell’ultimo periodo parlare di energia rinnovabile è diventata cosa di tutti i giorni, soprattutto considerato il caro di energia e bollette. Esistono delle soluzioni comode e di dimensioni ridotte da poter essere installate direttamente nelle vostre abitazioni. Stiamo parlando del mini eolico da balcone, ma andiamo a scoprire se conviene sempre istallarlo oppure esistono dei limiti.

Se sul nostro balcone non è molta la presenza del sole, non ci converrà installare un impianto fotovoltaico, allo stesso modo se non arriva una quantità sufficiente di vento non sarà conveniente farlo con un impianto mini eolico. La domanda che sorge spontanea è se conviene davvero installare queste tipologie di impianti e a quanto ammonta l’investimento per accedere ad una certa quantità di energia rinnovabile.

Quanto costa il mini eolico da balcone?

Questa tipologia di impianto non risulta essere una soluzione molto economica e spesso non può soddisfare da solo il fabbisogno energetico di un’unità abitativa. Esistono delle condizioni però che garantiscono un apporto significativo di questo tipo di energia.

Se parliamo di sistemi orizzontali da tetto (eolico), dove generalmente circola più vento, ci aggiriamo su un costo che oscilla tra i 1.000 e i 2.000 euro per una produzione che va da 1 a 3 kW di energia elettrica. Ai costi fissi dell’impianto bisogna aggiungere il costo di istallazione e delle manutenzioni ordinarie e straordinarie.

Quando conviene istallare un impianto mini eolico

Per scegliere in maniera consapevole si devono considerare altri elementi. Innanzitutto si deve capire che tipo di abitazione disponiamo, se autonoma o in condominio, infatti in base a questo, possiamo definire lo spazio che abbiamo a disposizione per un’ipotetica istallazione. Nel caso in cui ci trovassimo in un condominio potremmo optare per un impianto verticale, che prevede dei costi decisamente più bassi, circa 200 euro e una produzione allo stesso modo meno importante di circa 0,5 kW di energia elettrica.

Le altre variabili da prendere in considerazione sono la disponibilità di spazio e la stabilità delle superfici su cui andremmo ad adagiare l’impianto. Possiamo anche dire che è importante essere consapevoli della ventosità della zona in cui intendiamo posizionare l’impianto. Tramite l’Atlante Eolico d’Italia, è possibile visualizzare le velocità medie dei venti sulle carte geografiche.

Infine, l’istallazione di un impianto mini eolico domestico, ad oggi è una spesa detraibile che dipende dall’energia prodotta e quindi dall’autoconsumo generato. E’ importante tener conto del risparmio che si potrebbe creare sulle bollette e del favore che potreste fare al Pianeta.

Sì alle fonti di energia rinnovabile!

Fonte: http://www.informazioneambiente.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.