Nuovi ITS nel Reatino, Di Berardino: “Via manifestazione di interesse, aumenteremo l’offerta formativa”

  • di

“Vogliamo aumentarepotenziare e diversificare l’offerta formativa degli Istituti Tecnici Superiori nel Lazio. Con la pubblicazione di un avviso pubblico, si apre la presentazione delle manifestazioni di interesse per la costituzione di nuove fondazioni e nuovi percorsi nell’ambito di quelle esistenti. Sono 8 quelle già operative nel Lazio per un totale di 13 percorsi di formazione. Queste scuole di eccellenza a alta specializzazione tecnologica si sono dimostrate particolarmente vincenti sia per gli studenti, che acquisiscono un bagaglio di conoscenze e competenze di alto livello e immediatamente spendibili sul mercato del lavoro, sia per le imprese che riescono a soddisfare il fabbisogno di personale con particolari profili professionali” è quanto dichiara in una nota Claudio Di Berardino, assessore al Lavoro, Scuola e Formazione della Regione Lazio.

“Non a caso – continua Di Berardino – i percorsi di studio rispecchiano le esigenze del mercato, con docenti che provengono anche da profili manageriali. Il risultato è un successo occupazionale elevatissimo per i diplomati, in media superiore al 90%. Le sei nuove fondazioni sono state oggetto di confronto con le parti sociali e con le attuali fondazioni. E sono: Tecnologie della informazione e della comunicazione – Sviluppo di Software e competenze digitali; Mobilità sostenibile – Logistica 4.0 e intermodalità sostenibile; Nuove tecnologie della vita- Biotecnologie industriali e ambientali; Nuove tecnologie per il Made in Italy – Sistema moda; Nuove tecnologie per il Made in Italy – Sistema Agroalimentare; Efficienza energetica. Con la decisione di Giunta, inoltre, verranno potenziati anche i profili degli 8 ITS già attivi, che passeranno da 13 a 20. I diversi profili sono accomunati da alta specializzazione e innovazione e potranno contribuire allo sviluppo di settori strategici per il Lazio e per la nostra economia. Per questo, come Regione, intendiamo continuare a investire con decisione su questi percorsi di formazione che, oltre a ricadute individuali contribuiscono a un arricchimento collettivo a breve e lungo periodo. Un arricchimento che abbiamo voluto allargare a tutte le province del Lazio per una crescita e uno sviluppo comune di tutti i territori”.

FONTE: rietilife.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.